Burroughs, parole di burro e un progetto dentro cui scivolare

scrittura, progetto, scrivere, burroughs, agosto, libro, autori, emergente

“La mia teoria generale fin dal 1971 è stata che la Parola è letteralmente un virus, e che non è stata riconosciuta come tale perché ha raggiunto uno stato di relativamente stabile simbiosi con il suo ospite umano; vale a dire, il Virus Parola (l’Altra Metà) si è imposto così saldamente come parte accettata dall’organismo umano da poter adesso sghignazzare dietro ai virus gangster come la varicella e spedirli all’Istituto Pasteur. Ma la Parola porta chiaramente l’unica caratteristica di identità del virus: è un organismo senza altra funzione interna che quella di replicare se stesso”

(William S. Burroughs)

Un indizio

Enigmatico, criptico, imperscrutabile, inspiegabile, misterioso, inesplorato: tutti questi aggettivi sono sinonimi di quella che sarà la parola chiave di questo progetto di scrittura su cui si scivola come si scivola su uno scivolo che ti fa scivolare su una piscina e non come, chessò, una buccia di banana o la cera appena passata o il sapone senza bolle, che ti fanno scivolare e basta e ahi.

Tutte quelle cose serie tipo le spiegazioni accurate, i dati alla mano, le testimonianze, etc etc

Tutto è cominciato con #Scrittura28. Ma quest’anno il gioco si farà decisamente più duro. 28 giorni che saranno come una di quelle gestazioni decisamente più veloci di quella umana (ci sarà pure qualche animale che ha una gestazione di un mese circa, no? Ecco, potremmo pensare di adottarlo come mascotte. Oltre a Bilirubina, certo. Il coniglio rosso che ci ha portato tanta fortuna. Se sei un Calamista della prima ora saprai bene di cosa sto parlando. Altrimenti… Che aspetti a diventare un aficionado del Regno di Calamo e non perderti più niente?)

Vorresti partecipare?

Opzione A) Se sei iscritto alla Calametta nell’Edizione Straordinaria della Gazzetta di Calamo hai già tutto ciò che ti serve partecipare. Se ti è sfuggito come fare controlla meglio: la scaletta per salire su questa nave è proprio sotto il tuo naso!

Opzione B) Se non sei iscritto alla Calametta riempi (un po’ come si fa con gli album da colorare) il modulo qui a tribordo (scusami, ho sempre sognato di dire “tribordo”) e aspetta la tua email a alto contenuto di Magenta!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...